Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ads 468x60px

mercoledì 25 giugno 2014

Capelli: come prendersene cura d'estate




Con l’arrivo dell’estate i capelli, lunghi o corti che siano, si danneggiano e si spezzano molto più facilmente a causa del sole, dell’acqua salata del mare, della sabbia e del cloro delle piscine e inevitabilmente il risultato è una capigliatura indebolita e sfibrata. E’ importante quindi non solo prendersi cura del proprio corpo utilizzando le creme solari, ma prestare le dovute attenzioni anche ai nostri capelli per averli sempre sani e luminosi dalla radice alle punte. 


Ecco qualche semplice e utile consiglio per proteggere i nostri capelli in questo periodo dell’anno:


E’ consigliabile evitare almeno nella stagione estiva  o comunque prima che ci si esponga al sole l’uso di tinte e maches che rendono i capelli più fragili all’azione aggressiva del sole e dell’acqua salata stressandoli ulteriormente. Per chi invece non può proprio farne a meno, può in alternativa sostituire la classica tinta con delle colorazioni naturali come l’henné oppure utilizzare uno shampoo colorato se si desidera  un look più uniforme o un riflessante se invece si vuole dare solo un tocco di luce in più.

Ogni volta che ci si espone, e in particolare nelle ore più calde, ricordiamoci sempre di coprire i capelli il più possibile utilizzando un cappello di paglia oppure un semplice foulard in modo da proteggerli dai raggi diretti.


La sabbia, la salsedine e il cloro delle piscine sfibrano i capelli e irritano il cuoio capelluto quindi dopo ogni bagno sciacquare sempre i capelli con acqua dolce.


Dopo l’esposizione lavare accuratamente i capelli con uno shampoo delicato ed eseguire l’ultimo risciacquo con acqua fredda mescolata con 2 cucchiai di aceto di mele per ristabilire la normale acidità del cuoio capelluto.

Dopo lo shampoo applicare un balsamo, meglio se a base di camomilla o aloe vera che hanno proprietà lenitive.

Almeno due volte a settimana nutrire ed idratare i capelli con un impacco a base di olio, d’oliva o argan, oppure con un con un gel ai semi di lino per renderli lucenti, morbidi e setosi.


Utilizzare sempre il phon a basse temperature sostituendo le spazzole metalliche con quelle di legno ed evitare almeno  in questo periodo l’uso della piastra.



0 commenti:

Posta un commento