Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ads 468x60px

giovedì 20 marzo 2014

Contouring: luci ed ombre




Buongiorno ragazze, oggi vorrei parlarvi di una tecnica di make-up molto utile che ci permette di evidenziare i nostri punti di forza e minimizzare eventuali difetti. Questa tecnica si chiama contouring ed è un procedimento studiato per rimodellare il viso, con l’aiuto di un gioco di luci ed ombre dona tridimensionalità e definizione al nostro volto.  Secondo le regole del chiaro-scuro, le correzioni devono ricreare delle ombre naturali e quindi e’ importante che le tonalità dei colori che andiamo ad utilizzare siano sempre molto vicine al colore della pelle.  La prima cosa da tener conto, è che,  lo “scuro”, rende le superfici più piccole, infossa, scolpisce, accorcia e crea ombre, mentre il “chiaro”,  ingrandisce gli spazi, attenua i segni sul viso e le ombre e crea punti luce. Utilizzando questa tecnica nel trucco, è possibile intervenire con efficacia su numerosi inestetismi. Schiarendo si dona luce, si appiattiscono le sporgenze e si può distanziare, mentre scurendo, si dà profondità e si possono quindi camuffare e nascondere le sporgenze.
Il contouring viene utilizzato  per andare a correggere le forme del viso sia in larghezza che in altezza. Il passo iniziale ci porta inevitabilmente davanti allo specchio, complice fondamentale della nostra bellezza. Studiamo le nostre piccole imperfezioni perché  non sempre un bel viso è privo di difetti, magari sono piccoli o quasi invisibili, ma ci sono. A questo punto dobbiamo prendere in considerazione  5 punti fondamentali:

 Larghezza delle tempie
 Larghezza degli zigomi
 Larghezza delle mascelle
 Altezza degli zigomi
 Altezza del mento


Il contouring può essere effettuato in vari modi a seconda di come ci troviamo meglio, possiamo scegliere se utilizzare due diverse tonalità di fondotinta o di correttori, oppure una terra e un illuminante. Per stendere questi prodotti è sempre meglio utilizzare pennelli medio-piccoli per essere sicure di prelevare la quantità giusta di prodotto e per essere più precise. Anche qui si può scegliere la forma più consona alle proprie esigenze (appuntito, angolato, arrotondato…) ovviamente a seconda del tratto di viso che si va a correggere. Vediamo quindi come possono essere effettuale le correzioni in base ai diversi tipi di viso.


Viso Quadrato:

Il viso quadrato  è caratterizzato da tratti molto marcati e spigolosi, mascella pronunciata e dalla forma squadrata. La struttura fronte-zigomi-mascella si trova sulla stessa linea e l’elemento penalizzato è lo zigomo che rimane nascosto. Utlizzeremo quindi il contouring per ammorbidire e addolcire i tratti del viso applicando lo scuro (terra) sotto lo zigomo, ai lati della fronte e sulla mascella, Il chiaro (illuminante)  invece,  al centro della fronte e  sul mento. Il blush viene applicato sulle guance e sempre con tonalità chiare.


immagine presa da internet


Viso Allungato:

Il viso allungato presenta un eccessivo sviluppo in verticale di tutti i lineamenti, appare lungo e stretto ed è per questo che viene anche detto a rettangolo.  E’ caratterizzato da fronte ampia, naso lungo, zigomi poco evidenti e mento leggermente pronunciato. Utilizzeremo il contouring per ampliare il viso orizzontalmente rendendolo più corto applicando lo scuro (terra) nel perimetro della fronte e sotto il mento, il chiaro (illuminante) invece, nella zona delle tempie e nella zona subito sopra lo zigomo. Il blush viene applicato orizzontale al centro del viso.


immagine presa da internet


Viso Rotondo:

Questo tipo di viso è caratterizzato dalla rotondità delle guance che vanno a nascondere gli zigomi e da un  mento arrotondato. La sua larghezza quindi equivale alla lunghezza. Utilizzeremo il contouring per camuffare  l’eccessiva rotondità applicando lo scuro (terra) sotto lo zigomo e su tutto il perimetro inferiore del viso, il  chiaro (illuminante) invece, nella zona delle tempie e nelle zona subito sotto le sopracciglia. Il  blush viene  applicato sotto lo zigomo e solo dalle tonalità scure.


immagine presa da internet


Viso Triangolare:

Il viso triangolare si ha quando la larghezza delle tempie è superiore a quella della mandibola. E’ caratterizzato dal restringimento progressivo del viso fino ad arrivare al mento, che spesso è a punta. Utilizzeremo il contouring per restringere la fronte e rendere gli zigomi meno sporgenti utilizzando lo scuro (terra) nella zona subito sopra lo zigomo e sul mento, il chiaro (illuminante) invece, su tutta la zona della mandibola. Il blush viene applicato sullo zigomo e solo in tonalità scure.


immagine presa da internet


Viso a Trapezio:

Questo tipo di viso è caratterizzato da una mascella molto pronunciata e si distingue da quello quadrato poiché la distanza tra la parte superiore e quella inferiore è maggiore. Utilizzeremo il contouring per andare ad addolcire i tratti  di questo viso applicando lo scuro (terra) sotto lo zigomo e nella zona della mandibola, il chiaro (illuminante) invece, sopra lo zigomo e nella zona delle tempie. Il blush viene applicato sotto lo zigomo e sempre con tonalità scure.

immagine presa da internet


Con la tecnica del contouring, oltre al viso, è possibile correggere anche  naso, mento e collo:
Naso lungo: scuriamo con la terra la parte inferiore.
Naso largo: scuriamo con la terra le parti laterali.
Naso deviato: utilizziamo la terra per scurire le parti dove eccede e schiariamo invece con l’illuminante le      parti dove manca
Naso piccolo e piatto: con la terra scuriamo le parti laterali del naso e con l’illuminate schiariamo tutto il  centro del naso.

Mento sporgente: scuriamo con la terra la parte della sporgenza
Mento sfuggente: scuriamo la parte centrale e le zone laterali del mento.
Doppio mento:  scuriamo tutta la parte inferiore

Collo lungo: scuriamo con la terra la zona centrale.
Collo largo:  scuriamo le parti laterali.

Collo corto: utilizziamo l’illuminante per  schiarire la zona centrale.



0 commenti:

Posta un commento